img

ATTIVITA' ISTITUZIONALE

Image Caption

Ospedale di Fivizzano:no alla chiusura 

L'ospedale di Fivizzano va rilanciato, non smantellato. Invece continua a subire continui tagli. Il candidato governatore del centrosinistra imputa questi tagli al maxi buco dell'ex Asl 1, di alcuni anni fa: ma, ci chiediamo, chi ha governato la Toscana dal 1070 (quando sono state istituite le Regioni) sa oggi? La sinistra. Dunque, chi ha governato, in tutti questi anni la sanità, chi ha nominato i dirigenti dell'ex Asl 1 e quanto hanno inciso le scelte politiche della Regione sul buco e sullo smantellamento dell'Ospedale? 
Il governatore Rossi è stato per dieci anni assessore regionale alla sanità e poi è diventato Presidente della Giunta, ha governato la sanità e la Regione per 20 anni. Le responsabilità della sinistra e del Pd in questo sfacelo sono molto chiare e palesi. Negli ultimi 30 anni gli Ospedali di Fivizzano e Pontremoli sono stati oggetto di continue spoliazioni e ridimensionamenti, fino ad essere fortemente indeboliti nel loro ruolo di presidi sanitari della Lunigiana, e hanno continuato, negli ultimi anni, a subire una serie di tagli indiscriminati ai servizi e, anche la mancata conferma di strutture complesse.
 

Image Caption

Coronavirus: Giunta spieghi in aula la gestione dei 2500 cinesi in arrivo dal loro Paese

Né condotte omissive, né cortine di fumo silenzioso, né improvvisazioni come di consueto. Per una volta la giunta regionale agisca in piena chiarezza e trasparenza venendo in aula a spiegare nel dettaglio le modalità di gestione, a livello di prevenzione sanitaria, dei 2500 cinesi di ritorno dal loro paese dopo i festeggiamenti per il Capodanno cinese. Per ottenerlo, in vista della prossima seduta di Consiglio regionale stiamo preparando un question time e una richiesta di comunicazione urgente all’aula. L'iniziativa massiccia arriva dal Gruppo Forza Italia in Consiglio regional.
Servono misure certe a prevenzione e contenimento di eventuali contagi. Un’ondata di 2500 persone sta rientrando dalla Cina nei nostri territori e principalmente nella fascia fra Firenze e Prato dove si concentra una tra le maggiori comunità cinesi d’Italia. Oltre a essere molti quantitativamente, la gran parte proviene anche dalle province cinesi con i focolai più virulenti. La quarantena a nostro avviso si impone.

 

Image Caption

Aeroporto Firenze:sviluppo bloccato 

Per colpa del ricorso dei sindaci di 6 Comuni della Piana (Prato, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Poggio a Caiano, Carmignano e Calenzano), tutti di centrosinistra e del Pd, ora la strada dell'ammodernamento dell'aeroporto 'Amerigo Vespucci' di Firenze è in salita, e si allunga di almeno 18 mesi. Complimenti! Le forze contrarie allo sviluppo dello scalo aeroportuale fiorentino, in accordo con i comitati, si battono per affossare il rilancio dello scalo e la realizzazione della nuova pista, e ora brindano al pronunciamento del Consiglio di Stato, insieme a un buon numero di parlamentari e consiglieri regionali toscani del Pd.
La popolazione vuole la nuova pista  e se qualcuno non la vuole è sicuramente contro lo sviluppo economico e le nuove prospettive occupazionali dell'area metropolitana. Non è più pensabile andare avanti così, con 1.000 voli dirottati e decine di migliaia di passeggeri persi a causa di condizioni meteo avverse. Con la nuova pista da 2.400 metri tutto questo non avverrebbe. Inoltre, i passeggeri raddoppieranno da 2.2 a 4.5 milioni e avremo 5.000 nuovi posti di lavoro. Noi chiediamo un Consiglio regionale aperto a tutti i sindaci della Toscana, dedicato al tema aeroporto: così vedremo chi è per lo sviluppo dello scalo e chi no, e finalmente il Pd potrà chiarire da che parte sta.


 

Image Caption

Disturbi alimentari:la nostra interrogazione 

I disturbi alimentari sono ormai dei "mali sociali", non più legati al genere (colpisce maschi e femmine) e sono strettamente legati a disagi di tipo psichiatrico e sociale. Esistono svariate modalità legate a queste patolgie:dall'anoressia (rifiuto del cibo), alla bulimia (eccessiva assunzione di cibo) fino ad arrivare al "binge eating" ovvero ricorrenti episodi di "abbuffata di cibo" legate all'alimentazione emotiva. La nostra interrogazione chiede alla Giunta e all'Assessore competente quali e quanti siano le strutture accreditate in Toscana per la cura di disturbi alimentari e in quali termini siano previsti negli Istituti scolastici incontri formativi volti a sensibilizzare ed informare i giovani e le loro famiglie in merito a queste problematiche.

Image Caption

1,2,3 Stella! L'edicola itinerante

Nuovo appuntamento per martedì 25/02 dalle 10.00 alle 11.00! Puntata speciale...l'amore per Firenze. Seguici sulla nostra diretta facebook. 
Ti aspettiamo!

ENTRA IN SQUADRA, CREA UN COMITATO

Sul sito www.marcostella.it tutte le indicazioni per aderire all'iniziativa dei comitati 

img

Sei a conoscenza di argomenti su cui dovremmo chiedere chiarimenti in Giunta o per i quali sarebbe utile proporre delle azioni in Consiglio Regionale? Scrivici a: segreteria.stella@consiglio.regione.toscana.it oppure utlizza il nostro numero WhatsApp 331.52.79.611

Condividi con i tuoi Amici

Facebook

Facebook

Twitter

Twitter

Linkedin

LinkedIn